La sfida editoriale di Reality Book si può sintetizzare nell'idea di "emozione del reale". Secondo noi, niente è più suggestivo della realtà e la cosa più corretta da fare è dialogare con il lettore presentandogli dati veri e raccontandogli cose vere. Sarà lui a mettere assieme i nostri materiali e le sue idee e a farne l'uso che vorrà.

copertina

La cannabis fa bene la cannabis fa male

Autore/i Antonella Soldo
ISBN " id="9788895284514
Anno di pubblicazione 2015
Pagine 112
Formato 10 x 16,5
Prezzo € 8,00
Collana Reference

acquista questo libro

Quarta di copertina
In Italia il ricorso a medicinali cannabinoidi è legittimo ormai dal 2007. In tutti questi anni, la possibilità per i pazienti di accedervi è rimasta pressoché nulla. È quindi più che mai opportuno far conoscere le testimonianze di pazienti circa l’effettiva disponibilità di quei farmaci cannabinoidi al fine di misurare, attraverso la viva voce dei malati e il racconto delle loro sofferenze, quanto sia ampia la distanza tra ciò che la norma prevede e ciò che la sordità delle istituzioni, la macchinosità delle procedure e l’insensatezza dei vincoli determinano. Il libro si apre con la Premessa di Luigi Manconi, docente universitario, scrittore, attualmente senatore Pd, fondatore dell’associazione per le libertà A buon diritto.

Autore/i
Antonella Soldo − Laureata in filosofia, è presidente del Comitato Nazionale di Radicali Italiani e membro del consiglio generale dell’Associazione Luca Coscioni. Attualmente lavora alla Commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani del Senato della Repubblica.

Note
Sottotitolo: "Circa l’uso dei medicinali cannabinoidi in Italia".
Premessa di Luigi Manconi.
Insieme a Antonella Soldo, il l volume è curato da Francesco Gentiloni, che oltre a lavorare presso la Biblioteca del Polo bibliotecario parlamentare collabora con l’associazione per le libertà "A Buon Diritto", e con la 'Commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani' del Senato, nell’ambito della ricerche documentarie e bibliografiche.

Ricerca