La sfida editoriale di Reality Book si può sintetizzare nell'idea di "emozione del reale". Secondo noi, niente è più suggestivo della realtà e la cosa più corretta da fare è dialogare con il lettore presentandogli dati veri e raccontandogli cose vere. Sarà lui a mettere assieme i nostri materiali e le sue idee e a farne l'uso che vorrà.

copertina

Teatro e Zen

Autore/i Massimiliano Milesi
ISBN " id="9788895284460
Anno di pubblicazione 2014
Pagine 128
Formato 14 x 21
Prezzo € 14,00
Collana Reference

acquista questo libro

Quarta di copertina
Per un attore, un performer, o chiunque si esibisca dal vivo, la presenza mentale rimane un fattore determinante per la buona riuscita della propria esibizione. I più grandi teorici e registi teatrali del secolo scorso hanno centrato il loro studio su tecniche che potessero permettere all’attore la migliore coerenza interpretativa verso il proprio personaggio. Ma l’essere qui ed ora, totalmente calati in ciò che si fa, è anche l’insegnamento primario della disciplina Zen (o Ch’an). La cura dell’attenzione nei gesti che si compiono, il non lasciarsi sviare da altri pensieri durante la meditazione, la capacità di seguire il proprio respiro sono tra i primi insegnamenti che si ricevono frequentando un Dojo (luogo della Pratica). Sia che usi la memoria “emotiva” che quella “sensoriale”, l’attore si trova a fare i conti con ciò che lo Zen insegna da secoli. In questo volume, Milesi compie dunque una operazione di “cucitura” tra due dimensioni molto vicine, e invita a scoprire questa vicinanza, ad approfondirla, dando corpo alla sua attività di Regista-Zen Priest, con ormai 25 anni di teatro alle spalle.

Autore/i
Massimiliano Milesi − Drammaturgo, commediografo, regista (Roma 1965). Dopo gli studi universitari al Dms di Roma, esordisce a teatro nel 1989. Fonda nel 1992 quello che oggi è lo Studio Internazionale dell’Attore Permis de Conduire, dove insegna recitazione. Dopo un percorso di ricerca sul rapporto tra teatro e arti visive, si dedica al teatro di prosa contemporaneo, così come ai classici di Goldoni “contaminati” dalla modernità. Autore di numerose commedie, da qualche anno esplora parallelamente il teatro e la letteratura giapponesi, portando in scena Kawamura Takeshi e Mishima Yukio. Si avvicina inizialmente al Buddhismo di Nichiren negli anni ’90. Per un periodo della sua vita si lega alla Scuola Buddhista Nichiren Shu, dove segue gli insegnamenti del Rev. Shoryo Tarabini. Nei primi anni 2000 incontra lo Zen, frequentando il Dojo del Rev. Dario Doshin Girolami di Roma. Nel 2005 è ordinato Monaco dalla Venerabile Ming Zen Shakya dell’Ordine Buddhista Zen di Hsu Yun, Scuola del Buddhismo Ch’an (Zen Cinese), e in questa veste il suo nome Zen è 'Fa Geng Shakya'.

Note
Prefazione del Rev. Dario Doshin Girolami.
Intervista-postfazione con il celebre attore e doppiatore Hal Yamanouchi.

Ricerca